Il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, accoglie il nuovo direttore generale della ASL Aliquò

"Incarico delicato dopo la lunga emergenza Covid. Proseguire con il modello di sanità umanizzata”

Data di pubblicazione:
07 Giugno 2022
Il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, accoglie il nuovo direttore generale della ASL Aliquò

"Un ruolo complesso, strategico e delicato in un momento di ripartenza ma durante il quale non ci è concesso ancora di abbassare la guardia sul fronte del Covid: è quello che va ad assumere il nuovo direttore generale della Asl di Frosinone, il dottor Angelo Aliquò, che, sono certo, proseguirà nell’attuazione del modello di assistenza incentrata sui bisogni del singolo e improntata alle nuove frontiere della cura della persona".

Così il presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, commenta la nomina a direttore generale della Asl di Frosinone del dottor Angelo Aliquò, dal 2018 alla guida della sanità ragusana, prima come commissario e poi come manager. Originario di Palermo, 54 anni, Aliquò è stato anche Direttore Generale della Seus (strumento operativo del 118 a Ragusa) e sindaco del Comune di Gratteri.

Il nuovo dg Asl è stato accolto, questo pomeriggio, dal presidente Pompeo a Palazzo Jacobucci, dove i due si sono intrattenuti per diversi minuti, parlando della situazione sanitaria del territorio e delle azioni necessarie per migliorare servizi e offerta.

Pompeo ha tenuto a sottolineare come il ruolo e la figura del nuovo dg Asl siano ancora più importanti e centrali in un momento storico che ha visto la sanità al centro di un'emergenza senza precedenti e che deve fare i conti con uno sforzo strutturale, professionale e umano attraverso il quale si può e si deve mirare a un modello 'umanizzato', con il paziente al centro di tutto.

"Sono certo  - ha concluso Pompeo – che il dottor Aliquò saprà operare bene: a lui confermo l'assoluta disponibilità dell'Ente che mi onoro di presiedere, nell’auspicio di continuare il percorso di collaborazione già intrapreso con i suoi predecessori, nell'esclusivo interesse del territorio".

 

Frosinone, 7 giugno 2022

Ultimo aggiornamento

Giovedi 14 Luglio 2022