Stazione Unica Appaltante della Provincia: nasce l’Albo dei Commissari di gara

Il presidente Pompeo: proseguiamo nel lavoro di TRASPARENZA e SEMPLIFICAZIONE che ci ha reso modello da seguire tra le Province italiane

Data di pubblicazione:
21 Giugno 2022
Stazione Unica Appaltante della Provincia: nasce l’Albo dei Commissari di gara

Prosegue l’azione di semplificazione, sburocratizzazione e trasparenza già avviata  dalla Provincia di Frosinone sotto la guida del presidente Antonio Pompeo
 

Al centro di una nuova misura che rafforza ancora di più il primato dell’ente di piazza Gramsci tra le province italiane per un modello di Stazione Unica Appaltante che - secondo uno studio condotto da Upi e Università di Perugia - è risultato quello vincente in Italia per i numeri in grado di fornire negli ultimi tempi, è proprio la S.U.A., per la quale viene istituito, per la prima volta, un albo dei componenti delle commissioni giudicatrici, al fine di assicurare uno svolgimento delle procedure di gara nel rispetto dei principi di trasparenza, parità di trattamento, non discriminazione e rotazione. 

 “Continuiamo a lavorare per rendere sempre più trasparente il nostro Ente – è il commento del presidente della Provincia, Antonio Pompeo –  che, con l’istituzione dell’albo dei commissari di gara assolve a un altro fondamentale servizio incrementando la funzionalità della Stazione Unica Appaltante che si pone, come obiettivo principale, quello di contribuire a un concreto e sostanziale miglioramento dei processi di acquisizione di beni e servizi pubblici. Negli anni non solo è aumentato esponenzialmente il numero degli enti convenzionati (attualmente siamo a circa 50), ma parallelamente è cresciuto il numero di procedure di gara espletate e il valore degli affidamenti, passando dalle 20 gare del 2016 alle 67 del 2021 per un valore di oltre 70 milioni di euro”.

 

Frosinone, 17 giugno 2022

Ultimo aggiornamento

Giovedi 21 Luglio 2022