OMICIDIO A FROSINONE

Il presidente Pompeo: sempre più necessaria azione di rete per trasmettere ai giovani la CULTURA del RISPETTO e del CONTRASTO alla VIOLENZA

Data di pubblicazione:
05 Maggio 2022
Immagine non trovata

“L’agghiacciante vicenda dell’omicidio di Romina De Cesare a Frosinone ci riporta drammaticamente alla necessità di tenere ancora più alta la guardia sulle azioni di contrasto alla violenza e all’odio che sembrano allungare in modo preoccupante la lunga scia dei casi di femminicidio. Le istituzioni, insieme alle associazioni, alla scuola e alle famiglie non possono sottrarsi al dovere di operare insieme affinché la parità di genere, l’educazione al rispetto per le donne, e in generale per il prossimo, siano materie fondamentali della formazione.

La Provincia, attraverso il progetto Artemis, realizzato con l’azienda speciale Frosinone Formazione e Lavoro ed entrato nelle scuole del territorio, sta promuovendo una campagna di sensibilizzazione proprio al fine di educare le giovani generazioni alla cultura del rispetto e della non violenza. Offrire una struttura di ascolto, rete e coordinamento con i distretti socio-sanitari e le associazioni che operano in questo ambito, è una delle direzioni su cui proseguire per contrastare un fenomeno che purtroppo è ancora pericolosamente e diffusamente radicato anche nel nostro territorio e nei confronti del quale non possiamo abbassare sguardo e attenzione”.

Così il presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo.

 

Frosinone, 4 maggio 2022

Ultimo aggiornamento

Giovedi 12 Maggio 2022