L'assistenza sanitaria per i cittadini comunitari

Data:
10 Settembre 2020

Hanno diritto all'iscrizione obbligatoria al Servizio Sanitario Nazionale (SNN) i cittadini comunitari residenti qualora non abbiano già titolo a tale iscrizione quali portatori dei modelli comunitari previsti dal Regolamento CEE 1408/71 (per esempio: modelli E106, E121, E128, ecc.). 

Questi i requisiti per l’iscrizione: 
- Permesso di soggiorno o carta di soggiorno; 
- Autocertificazione di residenza; 
- Autodichiarazione del numero di codice fiscale; 
- Autocertificazione nella quale si attesti che non è soggetto alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di appartenenza. 

La durata dell’iscrizione: 
- fino alla scadenza o revoca del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno. 
I cittadini comunitari che non hanno diritto all’iscrizione obbligatoria possono chiedere l’iscrizione volontaria

Hanno diritto all’iscrizione volontaria: 
- i cittadini comunitari che godono delle immunità e dei privilegi previsti dalla Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche e consolari; 
- i dipendenti di Organizzazioni internazionali aventi sede in Italia (questi soggetti non hanno l’obbligo dell’iscrizione nel registro anagrafico dei residenti e non sono tenuti al pagamento dell’IRPEF sulle retribuzioni percepite); 
- i cittadini comunitari che svolgono un’attività lavorativa in Italia e che rimangono soggetti alla legislazione di sicurezza sociale dello Stato di invio tranne che sia dovuta l’iscrizione obbligatoria qualora portatori dei modelli comunitari. 
Il contributo per l’iscrizione è valido per l’anno solare, non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva. L’iscrizione si estende anche ai familiari a carico tranne che per gli studenti e le persone alla pari.

LINK: www.ministerosalute.it/assistenza

Ultimo aggiornamento

Giovedi 10 Settembre 2020